Viaggi e avventure

Idee viaggio: 4 giorni tra Granada e Almería

Scritto da Viola

Se sei un amante della caliente Andalusia e hai a disposizione 4 giorni per un breve fuga dalla routine quotidiana, Granada e Almería possono essere ottime mete per coniugare la tua voglia di cultura a un mare cristallino circondato da natura selvaggia.

Ecco una delle idee viaggio più originali per un’avventura in Andalusia.

Quando andare?

Meglio scegliere le mezze stagioni, primavera o autunno.

Aprile e maggio sono sicuramente i mesi più indicati, con i primi soli e le feste che colorano le strade. La temperatura di giorno si aggira già tra i 25-30 gradi, ma è un caldo asciutto, perfetto anche per girare la città di Granada. Anche settembre e ottobre sono indicati. Da evitare i mesi estivi in cui le temperature superano i 40 gradi o i mesi invernali, se vuoi goderti un po’ di mare.

Come viaggiare

L’ideale è l’opzione fly and drive, ovvero arrivare in aereo e affittare una macchina che permette di muoversi liberamente tra le due città. Per non spendere troppo nel volo aereo ti consiglio di dare un’occhiata anche agli aeroporti un po’ più distanti come Malaga e Alicante. Affittando una macchina in aeroporto si possono raggiungere le città vicine nel giro di qualche ora e il panorama che si attraversa per raggiungerle vale davvero la pena di essere visto.

Cosa portare

Un bagaglio a mano sarà più che sufficiente e ti farà risparmiare sul volo. Non dimenticare costume e telo da mare! La crema solare la puoi comprare là, ma occhio a non dimenticarla: il rischio ustioni è dietro l’angolo anche in primavera.

Cosa vedere a Granada e  Almería

  • La Alhambra: il castello moresco più famoso di tutta l’Andalusia. Mozzafiato.
  • L’Albaicín: il quartiere arabo abbarbicato sulla collina opposta alla Alhambra, caratterizzato da stretti e ripidi vicoli che si snodano tra bianche casette bianche con balconi fioriti dai colori accesi e che sfociano in piazzette affollate da musicisti, artisti di strada e turisti.
  • Il Parco Naturale di Cabo de Gata – Níjar: uno spettacolo naturalistico che si è salvato quasi completamente dallo cementificazione che ha distrutto parte delle coste spagnole. Chilometri di terre incontaminate dall’aspetto deseritico costellate di piccole baie poco affollate con acque cristalline. Paradisiaco.

 

Hai già voglia di partire? Bene, leggi l’itinerario di viaggio on the road!

Per più info su dove soggiornare, clicca qui.

Chi sono

Viola

Per quest'anno non cambiare: stessa spiaggia, stesso mare?
NO WAY! Hai sbagliato blog.